Da POP3 a Office365: un cambiamento radicale

Home » case study » Da POP3 a Office365: un cambiamento radicale

Da POP3 a Office365: un cambiamento radicale

L'utilizzo di POP3 e IMAP aveva reso la posta elettronica presso una sede aziendale quasi ingestibile. Il passaggio al Cloud Office365 ha reso ottimale l'utilizzo del servizio, adeguato la sicurezza ai nuovi standard GDPR e ridotto concretamente costi e criticità.

La sede di un’importante casa di produzione di film e serie TV di successo, al momento del nostro ingresso come loro partner tecnologico nel 2018, dispone di più di 50 terminali e circa 60 caselle di posta elettronica - POP3, IMAP - usate mediante svariati client di posta, visualizzate su diversi dispositivi - PC Windows, computer Mac, smartphone Android e iPhone.

Col tempo, questa configurazione "tradizionale" ha trasformato un'attività vitale per i professionisti dell'azienda in una perdita di tempo e risorse, in quanto si riscontravano:

  • difficoltà nel mantenere aggiornate le applicazioni, con conseguenti rischi di sicurezza;
  • continui "Over Quota" nelle caselle, a causa della disponibilità di soli 2Gb di spazio sul server, costringendo gli utenti a svuotare e archiviare la posta più vecchia sui propri PC;
  • problemi nell'invio delle email, che risultavano sempre più spesso "perse" senza raggiungere il destinatario.

Per risolvere ogni problematica e portare tutto l'ufficio a livelli di aggiornamento e sicurezza ottimali, abbiamo realizzato un progetto basato sui servizi Cloud di Office365, con i seguenti risultati:

  • uniformità nella configurazione e nei programmi usati per gestire la posta, con una sincronizzazione continua e indipendente dal dispositivo e dal sistema operativo utilizzato;
  • 50Gb di spazio per ciascuna casella di posta, al posto dei 2Gb precedenti, adeguato all’elevato numero di email scambiate in un ufficio;
  • affidabilità e sicurezza grazie al monitoraggio continuo del servizio di posta, e la certezza di non "perdere" più alcuna email in arrivo o inviata, perché catalogata come SPAM dal server destinatario.

Il passaggio della posta aziendale su Office 365 di Microsoft ha portato con sé ulteriori vantaggi:

  • La possibilità di caricare in Cloud tutta la posta degli anni passati, escludendo così il rischio di perdita di dati in caso di rottura del computer che li ospitava.
  • Un unico software, Outlook, per la gestione della cassetta postale e l’elevata affidabilità dei server Microsoft, che vantano tempi di operatività superiori al 99,9%
  • La possibilità di avere sempre su tutti i computer l’ultima versione disponibile dei software inclusi nel pacchetto Microsoft Office.

La tua attività affronta simili difficoltà nell'inviare un'email, condividere un archivio documenti, o gestire la sicurezza? I servizi di Cloud Office365 potrebbero non solo risolvere, ma addirittura migliorare il tuo lavoro.

Compila il modulo di seguito o clicca sulla tab a destra, per telefonarci.

contatta Ambienti Informatici

Come vengono utilizzate queste informazioni?
Ambienti Informatici S.r.l. utilizza le informazioni rilasciate mediante questo modulo secondo il regolamento UE 2016/679 e con i seguenti criteri:
Tutti i dati del modulo raccolgono informazioni che vengono inserite nel nostro database e conservate per un tempo limitato, con l'unica finalità di ricontattare la persona che ha compilato il modulo, in nessun caso cedute a terzi.
In qualsiasi momento, chi ha compilato il modulo può contattare Ambienti Informatici e:

  • richiedere copia e/o modifiche del record di database che corrisponde alla propria registrazione mediante tale modulo;
  • richiedere l'immediata cancellazione del record di database che corrisponde alla propria registrazione mediante tale modulo;

I dati forniti mediante tale modulo saranno conservati da Ambienti Informatici solo nei seguenti casi:

  • se chi ha compilato il modulo ha autorizzato la propria iscrizione alla Newsletter, per gli articoli del blog, mediante l'apposito campo checkbox;
  • se chi ha compilato il modulo ha autorizzato la propria iscrizione alla Newsletter, per le offerte promozionali dello shop, mediante l'apposito campo checkbox;
  • se chi ha compilato il modulo sottoscrive un contratto di fornitura di servizi a cura di Ambienti Informatici, a soli fini fiscali.

Per contattare Ambienti Informatici:
[ Contatti Ambienti Informatici S.r.l. ]

Per ulteriori informazioni: Privacy policy | GDPR


Autorizzo Ambienti Informatici a inviarmi email periodiche contenenti articoli del blog


Autorizzo Ambienti Informatici a inviarmi email periodiche contenenti offerte promozionali dal suo shop


Altri articoli in case study